Alcuni episodi di Storia del 1.500, visti e raccontati da un illustre testimone dell’epoca!

Ti piace questo libro? Vieni a leggerlo in biblioteca!

CRONOLOGIA DI ACCADIMENTI DEL SEC. XVI

Una piccola cronologia tratta da delle Historie del Mondo, di Mambrino Roseo da Fabriano.

1512

l Ducato di Milano Tra il 1512 e il 1525, la città fu campo di battaglia nelle lotte tra francesi e svizzeri.

Il 3 giugno 1513, l’esercito svizzero, ridotto numericamente e privo di artiglieria, presidiava la città assediata dai francesi decisi a riconquistarla. La situazione era difficile, ma quando nel pomeriggio del 4 giugno giunse la notizia dell’imminente arrivo di 8.000 svizzeri, il duca La Tremoille e Gian Giacomo Trivulzio, temendo di trovarsi prigionieri tra due fuochi, diedero ordine alle truppe di ritirarsi.


Esplora le immagine passandoci sopra!
Scorri verso il basso per scoprire scoprire la cronologia 

1513

Anno 1513: le truppe inglesi erano sbarcate a Calais, dove si congiunsero con gli Imperiali. La coalizione riuscì a sorprendere i francesi e ad impegnarsi in quella che venne dette “giornata” o “battaglia degli speroni“, poiché i commentatori dell’epoca dissero che la cavalleria francese si era servita più degli speroni (per incitare i cavalli alla fuga) che delle armi per combattere.

1515

a battaglia di Marignano, fu uno scontro armato avvenuto tra il 13 e 14 settembre 1515 a Melegnano e San Giuliano Milanese, 16 km a sud est di Milano per il controllo del Ducato di Milano.

La battaglia vide la vittoria dell’alleanza franco-veneta (costituita dopo il cambio di alleanze nella Lega Santa), ossia dei francesi di Francesco I coadiuvati da alcuni lanzichenecchi e – verso la fine della battaglia – dalle forze della Repubblica di Venezia.

Sul fronte opposto erano schierati gli svizzeri, che dal 1512 avevano il controllo effettivo del Ducato di Milano, anch’esso presente nella figura del duca Massimiliano Sforza con i suoi cavalieri e fanti.

Francesco I (François d’Orléans) è stato re di Francia dal 1515 fino alla morte (1547).

Martin Lutero (10 novembre 1483 – 18 febbraio 1546) fu un teologo e accademico, principalmente noto come riformatore religioso e iniziatore del protestantesimo.


Esplora l’immagine passandoci sopra!

1517

Nel 1517 Martin Lutero affigge a Wittemberg le sue 95 tesi, dando vita al Movimento Luterano e alla riforma Protestante. Il papa cercherà di fermare l’eresia di Lutero mandando Legati e Ministri fino al 1521 in cui il Papa Leone X lo scomunica con la Bolla Decret Romanum.

1520

ra l’anno 1520 quando Solimano figlio di Selim I, alla morte del padre, divenne sultano dell’Impero Ottomano. Solimano fece molte campagne militari, istituì importanti modifiche legislative in materia di società e istruzione.

Sposò una donna del suo Harem convertita all’islam dal cristianesimo.

Il suo regno durò 46 anni
e conquistò l’est Europa
arrivando fino alle porte di Vienna
nel 1529.

1521

Il Re Enrico VIII fu fiero oppositore delle teorie di Lutero e – per questo motivo – ottenne nel 1521 da papa Leone X il titolo di Defensor Fidei, ossia “Difensore della fede”, titolo che ancora oggi compare sulle monete inglesi con l’acronimo latino DEF. FID.

Nel 1534, però,  Papa Paolo III revocò il titolo e scomunicò Enrico VIII, a seguito della sua decisione di interrompere i rapporti con la Chiesa cattolica e formare la Chiesa d’Inghilterra.

Re Enrico VIII, Defensor Fidei nel 1521… poi sostenitore della chiesa Anglicana e scomunicato nel 1534.

Nel 1525 scoppiò la Battaglia navale tra Lega e Cesarea.

L’armata della Lega contava in mare diciassette Galere Francesi, quattordici Veneziane, sei del Papa e tutte insieme controllavano il mare da Genova a Livorno, fino alla Corsica.

1525

Si incontrarono in quella che l’autore definisce più una scaramuccia che una vera battaglia navale, le navi Spagnole e del Vice Re di Napoli che affondarono. L’autore, dice, che la battaglia si svolse in un giorno in cui il mare non era ben quieto.

1528

urante l’estate del 1528, durante l’assedio di Napoli, mentre i francesi assediavano da terra si diffuse tra i soldati la peste.

Quale fu la causa? Viene detto, che la causa fu degli stessi assedianti che, nel voler deviare le acque in ingresso alla città, deviarono l’acquedotto alle paludi.

Queste si ingrossarono e contaminarono l’aria, diffondendo la pestilenza tra l’esercito francese che – dopo la morte di due generali e di gran parte dell’esercito – si dovettero ritirare.

1533

Nel 1533 Barbarossa devasta molte coste del Mediterraneo, usando Tunisi con base di appoggio.

Nello stesso anno era stato promosso ad ammiraglio della Flotta Ottomana, e continuò anche nel 1534 a compere terribili incursioni sulle coste tirreniche alla testa di 82 galee, terrorizzando anche il papato di Roma.

Nel 1535, Carlo V reagisce e arma una flotta di 82 galee e 200 vascelli affidata ad Andrea Doria che  devasta la flotta di Barbarossa: ma mentre tutti lo credono morto, in realtà, Barbarossa è ancora vivo e rifugiato sull’isola di Bona.

Barbarossa in esilio sull’isola di Bona

1534

ra l’anno 1534 quando – il 15 agosto – Ignazio di Loyola e altri sei studenti Pierre Favre (francese), Francesco Saverio, Diego Laínez, Alfonso Salmerón, Nicolás Bobadilla (spagnoli), e Simão Rodrigues (portoghese) si incontrarono a Montmartre, vicino Parigi, legandosi reciprocamente con un voto di povertà, castità e obbedienza, fondando un ordine a carattere internazionale chiamato – con un termine d’origine militare – la Compagnia di Gesù, con scopo missionario in qualsiasi luogo il Papa avesse ordinato loro. Compare in questa occasione, sia pure marginalmente, un quarto voto che si aggiunge ai soliti tre monacali: quello della assoluta obbedienza al papa che richiama il valore militare della disciplina.

1536

Il 19 maggio 1536 viene decapitata Anna Bolena, precedentemente arrestata e rinchiusa nella Torre di Londra, ritenuta colpevole di numerose accuse, come quella di aver usato la stregoneria per indurre il re a sposarla, quella di essere adultera e quella di aver cospirato per attentare alla vita del sovrano.

Gioca con le Historie del mondo

Hai approfondito le Historie? Vuoi metterti alla prova?
Prova uno dei giochi qui sotto!